Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘Primi’ Category

Zucchine centenarie

Il suo nome scientifico è Sechium edule, ma in tutta onestà, sa di medicinale e a sentire il nome di commestibile ha ben poco. La forma certamente non l’aiuta, ma si sa, non bisogna fidarsi delle apparenze… Sotto quella scorza, infatti, si nasconde una polpa tenerissima e con un sapore che sta fra zucchina e melanzana e non è figlia di chissà quale strano incrocio.

_

_

Ingredienti:

4 zucchine centenarie

2 grossi pomodori da insalata

150 g di pangrattato

350 g di pasta

1 spicchio d’aglio

200 g di ricotta salata o pecorino

1 mazzetto di basilico

olio sale pepe

Sbucciare le zucchine e tagliarle a fette di  circa mezzo centimetro in senso longitudinale, asciugarle con un panno e friggerle in padella con abbonante olio. Una volta dorate farle scolare su carta assorbente.

_

Nel frattempo in una padella antiaderente mettere 150 g di pangrattato non troppo sottile e portare la padella sul fuoco mescolando di continuo con una spatola di legno. Quando il pangrattato comincia ad abbrustolirsi aggingere due cucchiai d’olio d’oliva e continuare a mescolare a fuoco spento.

_

Pulire due grossi pomodori da insalata e tagliarli a cubetti. Fare lo stesso con le fette di zucchine fritte e mettere il tutto in una ciotola assieme ad uno spicchio d’aglio schiacciato e qualche foglia di basilico. Salare e pepare e far riposare per almeno un ora.

_

Scegliete la pasta del formato che più vi aggrada ed una volta cotta, mescolatela assieme al condimento. Prima di servirla spolverare con una generosa manciata di scaglie di ricotta salata o di pecorino ed il pangrattato abbrustolito.

_

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Read Full Post »

Nata da un incontro di ingredienti del tutto casuale (ovvero quello che il frigo metteva a disposizione) questa ricetta si è dimostrata davvero sorprendente sotto diversi punti di vista: un bell’effetto cromatico, leggera e particolarmente adatta alla stagione estiva e VE LO CIS SI MA! Cosa che  in realtà dipende da quanto siete agili a tagliare le verdure!

_

Ingredienti

1/4 di peperone (verde in questo caso)

15 pomodorini

due carote

150 gr di mozzarella di bufala

1 confezione di tagliatelle ai cereali

aglio

6 cucchiai d’olio evo

_

Affettare il peperone a listarelle sottili, grattugiare le carote a julienne, affettare i pomodorini, sminuzzare grossolanamente la mozzarella e mettere tutto da parte.

_

_

Mettere a scaldare l’olio con uno spicchio d’aglio in una padella abbastanza capiente e non appena sarà ben caldo, spegnere la fiamma e versare prima i peperoni, dopo un paio di minuti i pomodorini ed infine le carote. Aggiustare di sale e pepe. Quando la pasta sarà cotta scolatela non molto accuratamente e trasferitela nella padella con le verdure. Riaccendere la fiamma e, a fuoco vivace, farla saltare. Adagiare sul piatto da portata e spolverare con la mozzarella.

_

Read Full Post »

… ossia un concentrato di sicilianità!!!

_

_

Sia chiaro a tutti che sulla “Norma” originale non si discute e non si deve discutere!

Quello che proponiamo oggi è semplicemente un modo diverso per avere gli stessi sapori ma con consistenze diverse.

_

Gli ingredienti sono stra noti a tutti, ma ripetiamo quello che abbiamo utilizzato per preparare questo pesto per 4 persone:

3 fette di melanzana fritta

6 bei cucchiai di salsa di pomodoro

30 gr circa di ricotta salata

qualche foglia di basilico

_

Per prepararlo?….Tutto insieme appassionatamente nel cutter e via una energica girata finché non si amalgamano tutti gli ingredienti fino a formare una bella crema densa! Una volta cotta la pasta,scolarla e  tenere da parte qualche cucchiaio di acqua di cottura.

Condire la pasta con il pesto aggiungendo, se lo riterrete necessario, l’acqua tenuta da parte.

_

Read Full Post »

O si odia o si ama.

Non sono concesse vie di mezzo per questo piatto !

Di modi per preparalo, come al solito, ce ne sono centinaia, tutti buonissimi certo, ma questa è la nostra versione… quella cremosa, che avvolge lo spaghetto e non lo lascia più! Attenzione alle macchie però… perché per quanto accorti possiate essere, state certi che almeno una macchia ci scappa sempre!

600 gr di seppie

1 cipolla media

600 ml di acqua

140 gr di concentrato di pomodoro

250 ml di passata di pomodoro

vino bianco

olio evo

sale

Pulire le seppie, eviscerarle, spellarle e, molto delicatamente, privarle delle vesciche d’inchiostro. Tritare la cipolla e farla appassire a fuoco molto moderato, in un tegame con 5 cucchiai d’olio. Aggiungere le seppie tagliate a pezzi e rosolarle delicatamente per qualche minuto; poi aumentare la fiamma e sfumare con mezzo bicchiere di vino bianco. A questo punto aggiungere la passata, il concentrato di pomodoro e l’acqua.; infine rompere le sacche d’inchiostro nella salsa…Regolare di sale e cuocere, a fuoco lento, per 45 minuti circa, finché il sugo non diventa bello cremoso. Lessare gli spaghetti e…………

Read Full Post »

.

Oberati di lavoro? Sempre di corsa? Poco tempo a pranzo per cucinare?

Invece di ripiegare su sughi pronti e/o pasta in busta surgelata…leggete questo post e provate questa ricettuzza veloce…

.

Pesto di rucola

100 g di rucola

2 cucchiai di Parmigiano Reggiano

una manciata di mandorle

il succo di mezzo limone

un pizzico di sale

una manciata di pepe bianco

olio evo (un “filo” abbondante e generoso)

.


Dopo aver lanciato la borsa da lavoro in un angolo dell’ingresso di casa, mettete sul fuoco l’acqua per la pasta e tirate fuori il vostro frullatore ad immersione/mixer/tritatutto/robot da cucina…

Frullare a crudo tutti gli ingredienti, assaggiare e aggiustare di sale&pepe secondo i vostri gusti…potreste aggiungere anche uno spicchio d’aglio…noi, però, ne abbiamo fatto a meno!

Intanto la pasta sarà cotta a puntino, non resta che condirla con il pesto appena fatto…Et voilà, un primo gustoso di tutto rispetto realizzato in pochi minuti!!

Come quest’altro pesto, quello di rucola è parecchio versatile…si può usare per accompagnare una tagliata di carne, dei filetti di pesce, può essere aggiunto ad un’insalata di patate lesse oppure può essere impiegato per condire dei paninetti gustosi come abbiamo fatto noi…ma questa è un’altra storia a cui dedicheremo un altro post.

Read Full Post »

Della serie… a volte ritornano…

Siamo praticamente latitanti e questa volta non abbiamo neanche l’attenuante di essere in giro a goderci le vacanze!

Insomma, come si dice dalle nostre parti, siamo presi di abbuttoci siddia!

Speriamo in un Novembre più produttivo e ricco! Intanto, ecco un piatto  di semplice realizzazione e mooolto gustoso…

Vongole

Spaghetti alle vongole

1 kg di vongole

300 g di spaghetti

2 spicchi d’aglio

pepe

prezzemolo

olio

Innanzitutto tenere le vongole a bagno in acqua salata per un paio di ore in modo tale che possano eliminare la sabbia.

Far scaldare in un wok (o in una padella capiente) un filo abbondante di olio con due spicchi d’aglio. Quando l’aglio comincia ad imbiondirsi, aggiungere le vongole  e far andare a fuoco vivo finchè non si aprono.

Intanto in una pentola portate a bollore dell’acqua, salarla e cuocere gli spaghetti. Scolare la pasta al dente e versarla nel wok insieme alle vongole e al loro sughetto; aggiungere un mestolo d’acqua di cottura e lasciare andare a fuoco vivo cosi che l’amido rilasciato dalla pasta renda il sughetto denso e cremoso. Spegnere il fuoco, aggiungere un filo d’olio a crudo, pepe nero, una manciata di prezzemolo appena tritato e servire.

Vongole3

Read Full Post »

Potremmo dire che tutto ciò è stato ispirato da uno stile di vita “cheap & chic”, tanto adatto ai nostri tempi…Che abbiamo voluto omaggiare i sapori e gli alimenti semplici di una volta…pesce azzurro, semola…bla bla bla….

Certo, potremmo. Ma la verità è che è un piatto gustoso e veloce che a casa faccio spessissimo, ma capirete che,  dovendo presentarlo nel blog, bisognava  dargli un minimo di tono…”azzizzarlo” per dirlo alla palermitana.

E allora vai di stampino e di alici imbizzarrite…et voilà! Sembra un piatto serio!!!! (…E lo è).

DSCN8504

ingredienti

500 gr di alici

300 gr di cous cous precotto

1 cipolla media

2/3 carote

1 spicchio d’aglio

3 pomodori

50gr di granella di mandorle tostate

scorza di 1 limone

1/2 bicchiere di vino bianco

olio sale & pepe

cous

Affettare carote e cipolla e trasferirle in un tegame. Ricopritele con un velo d’acqua e fatele cuocere a lungo schiacciandole di tanto in tanto con una forchetta finché non si riducono ad una crema. Fare asciugare l’acqua residua, ed aggiungere abbondante olio. Unire l’aglio e farlo imbiondire. A questo punto aggiungere il pomodoro a pezzetti e far cuocere per qualche minuto. Aggiungere ora le alici lavate e decapitate. Sfumare con il vino e coprire il tutto con l’acqua. Aggiustare di sale, chiudere col coperchio e far cuocere ancora per 5 minuti circa.

DSCN8508

Nel frattempo preparate il cous cous (precotto) secondo le istruzioni riportate sulla confezione sostituendo però ¼ dell’acqua necessaria con il brodo del pesce. Quando il cous cous sarà cotto, aggiungere il pepe, la granella di mandorle tostate e la scorza grattugiata di  un limone.Riempire gli stampini premendo per bene e sformare sul piatto. Aggiungere il brodo e le alici.

page1

Read Full Post »

Older Posts »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: