Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘alcool’

Ricordate quei limoni ?

Li ho usati per preparare il limoncello !

Si dice che questo liquore sia nato nei primi anni del 1900 in una piccola pensione dell’isola di Capri dove una simpatica signora curava un rigoglioso giardino di alberi di limoni con i cui frutti preparava un delizioso liquore.

limoncello_bis

La ricetta che ho seguito io è quella della mamma che da diversi anni si diletta a produrre il limoncello con i limoni del nostro giardino.

La preparazione è semplice ma meticolosa ed i “tempi di riposo” un po’ lunghi ma alla fine il risultato è decisamente ottimo!

Facendo una breve ricerca sul web ho scoperto che l’attore Danny DeVito ha apprezzato a tal punto questo liquore da produrlo in proprio con tanto di marchio registrato: “Limoncello Premium Danny DeVito”…Vedi un po’ sto americano!!!

Limoncello

10 limoni gialli (oppure 6 verdi) biologici

1 l di alcool a 90°

1 l di acqua

700 g di zucchero

Lavare con cura i limoni e, con l’ausilio di un pelapatate, togliere la scorza facendo attenzione a non tagliare la parte bianca che conferirebbe al liquore un retrogusto amaro. Far macerare le scorze dei limoni nell’alcool per 20 giorni in un contenitore chiuso e al riparo dalla luce.Trascorsi i 20 giorni preparare uno sciroppo con lo zucchero e l’acqua; far raffreddare del tutto a temperatura ambiente. Filtrare l’alcool accuratamente ed unirlo poi allo sciroppo.

Imbottigliare e riporre in una dispensa a riposare per una ventina di giorni prima di consumarlo.

Si conserva a lungo sia in frigo che in freezer.

dscf0039_2

Oltre a sorseggiarlo dopo pranzo o nelle sere d’estate spesso ne aggiungo un po’ alla macedonia,  all’impasto di alcuni dolci o alle creme.

Read Full Post »

Potrei raccontarvi che la sua origine si perde nella notte dei tempi, che la ricetta viene tramandata segretamente da druido a druido e che colui che la beve acquista una temporanea forza disumana…ma io non sono Panoramix e nella mia pozione non ci sono vischio, radici, erbe e olio di pietra…Ma io sono una fattucchiera (così dice qualcuno…) e nella mia pozione metto una polverina scura ricavata dalla pianta Theobroma cacao (Linneo, 1753)… Che vuol dire Theobroma?

Cibo degli dei !

 

liquore_cioc1

Liquore al cioccolato


 

 

 

1 l di latte

1 kg di zucchero

150 g di cacao amaro

1 baccello di vaniglia (o 2 bustine di vanillina)

250 cl di alcool

 

 

 

 

In una capiente casseruola mettere lo zucchero, il cacao amaro ed i semi di vaniglia prelevati incidendo il baccello nel senso della lunghezza; versare a filo il latte a temperatura ambiente e mescolare con una frusta per evitare che si formino grumi.

Cuocere il tutto a fuoco dolce finché il composto non accenna il bollore.

Lasciare raffreddare del tutto e aggiungere l’alcool.

Si conserva in frigo a lungo.


 

 

 

 

liquore_cioc22

 

 

 

 

 

 

 

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: