Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘cioccolato’

Dedicato a tutti quelli che vogliono essere travolti da un’ ondata di endorfine…

_

Brownies alle nocciole

560 g di cioccolato fondente

125 g di farina 00

100 g di farina di nocciole

150 g di nocciole sgusciate

50 g di granella di nocciole

125 g di burro

3 uova medie

un pizzico di sale

_

Fate sciogliere a fuoco molto moderato il cioccolato spezzettato con il burro in un tegame di media grandezza. Non appena sarà sciolto toglietelo dal fuoco e mescolate di tanto in tanto finchè la crema di cioccolato non sarà tiepida. Unite a questo punto le nocciole tritate grossolanamente ed incorporate ad uno ad uno le uova. Quando sarà tutto ben amalgamato aggiungere, una cucchiaiata alla volta, le farine ed un pizzico di sale.

Foderate con la carta forno una teglia  30 x 40 e versate il composto. Livellate bene e spolverare la superficie con la granella di nocciole.

Infornate a 180° per circa 30 minuti: il brownie deve risultare piuttosto consistente al tatto.

Lasciatelo raffreddare completamente e tagliatelo a cubetti o barrette.


 

Annunci

Read Full Post »

Di recente abbiamo avuto modo di sperimentare questa ricetta che degli amici belgi ci hanno “passato” mentre erano qui in vacanza. Bisogna essere sportivi e riconoscere che i cari cugini d’oltralpe col cioccolato ci sanno proprio fare…Avrete modo di notare che il dolce in oggetto non spicca certo per leggerezza ma, garantiamo che l’assaggio finale fa dimenticare ogni cosa…

250 gr di cioccolato fondente al 70%

200 gr di burro

4 uova

100 gr di zucchero a velo

Fare fondere in un tegame, a fiamma molto bassa, il burro tagliato a pezzetti. Quando sarà ancora semi sciolto, unite lo zucchero a velo e  le scaglie di cioccolato fondente . Mescolare bene fino ad ottenere una crema liscissima. Togliere il tegame dal fuoco  ed aspettare che la crema si freddi. A questo punto incorporare le uova uno ad uno sbattendo energicamente con una frusta.

Versare quindi il composto in uno stampo da plum cake ben imburrato ed infarinato. Cuocere in forno per 25 minuti a 180°. Lasciare raffreddare e sformare.Giusto per non farsi mancare niente, lo abbiamo servito con un po di gelato al pistacchio, secondo noi accoppiata imbattibile.

Read Full Post »

Tempo fa, in una di quelle notti in cui non ho sonno e rimango incollata alla tv sintonizzata su Gambero rosso channel, ho assistito alle prodezze di uno chef che, dolcemente, si cimentava in una preparazione cioccolatosa-cremosa-goduriosa…Come spesso accade ho appuntato ingredienti e dosi in una pagina del mio taccuino pensando “questo dolce qui lo devo fare !”. Come spesso accade alla fine me ne sono dimenticata ed il dolce non l’ho più fatto !!

Sabato però avevo voglia di qualcosa che fosse davvero cioccolatoso-cremoso-godurioso ed ho ripensato al Cuoco Nero e al suo dolce… Ho recuperato il mitico taccuino ma, come spesso accade, ho modificato un po’ la ricetta e le dosi


sn201901_

Cremoso bicolore

250 g di panna liquida fresca

250 g di latte

3 tuorli

50 g di zucchero

100 g di cioccolato al 70%

100 g di cioccolato bianco

1 baccello di vaniglia

Ridurre il cioccolato a scaglie. In una casseruola far bollire, a fuoco dolce, la panna con il latte ed i semini di vaniglia estratti dal baccello. In una ciotola mescolare, senza però montarli, i tuorli con lo zucchero. Versare a filo il liquido bollente sui tuorli mescolando bene e rimettere sul fuoco. Cuocere il tutto sino a che il composto non accenna il bollore, togliere dal fuoco e passare al setaccio. A questo punto dividere la crema in due recipienti ed unire, in più riprese e avendo cura di mescolare bene, in uno le scaglie di cioccolato bianco e nell’altro quelle di cioccolato al 70%.

Far freddare le due creme e versare in coppe Martini. Riporre in frigo per circa 6 ore e servire poi a temperatura ambiente in modo che le creme rimangano morbide.

SN201906_

 

Read Full Post »

dscn2509

E’ pur vero che ormai il suo segreto è stato ai più rivelato, ma il nostro interesse nei suoi confronti non è stato minimamente scalfito.

E’ uno di quei dolci che ancora ci ammalia e ci ipnotizza e che, sono sicuro, farà ancora strage di gole.

E se le immagini, in questi casi, valgono più di mille parole… figuratevi l’incontro ravvicinato! Un capolavoro… “Perché non parli?” gli chiederete in preda agli effluvi del cioccolato… Non preoccupatevi!

Signore e Signori benvenuti nel girone dei golosi……………

dscn2512

Per 4 tortini

100 gr di cioccolato fondente al 70%

100 gr di burro

2 uova

4 cucchiai di zucchero

2 cucchiai di farina 00

In un pentolino fate fondere il burro assieme al cioccolato mescolando di tanto in tanto. Nel frattempo, in un recipiente montate le uova intere con lo zucchero. Aggiungete quindi il cioccolato fuso alle uova mescolando bene ed infine aggiungete la farina.

Distribuite il composto negli stampini e fateli riposare in freezer per 15 minuti prima di metterli in forno.

Portate la temperatura del forno a 180° ed infornate i tortini per 10 minuti.

Non appena usciti dal forno fateli riposare per altri 10 minuti prima di servirli possibilmente accompagnati da un buon gelato. ( in foto il gelato è di pistacchio con qualche accenno di cioccolato)

dscn2514

Read Full Post »

Potrei raccontarvi che la sua origine si perde nella notte dei tempi, che la ricetta viene tramandata segretamente da druido a druido e che colui che la beve acquista una temporanea forza disumana…ma io non sono Panoramix e nella mia pozione non ci sono vischio, radici, erbe e olio di pietra…Ma io sono una fattucchiera (così dice qualcuno…) e nella mia pozione metto una polverina scura ricavata dalla pianta Theobroma cacao (Linneo, 1753)… Che vuol dire Theobroma?

Cibo degli dei !

 

liquore_cioc1

Liquore al cioccolato


 

 

 

1 l di latte

1 kg di zucchero

150 g di cacao amaro

1 baccello di vaniglia (o 2 bustine di vanillina)

250 cl di alcool

 

 

 

 

In una capiente casseruola mettere lo zucchero, il cacao amaro ed i semi di vaniglia prelevati incidendo il baccello nel senso della lunghezza; versare a filo il latte a temperatura ambiente e mescolare con una frusta per evitare che si formino grumi.

Cuocere il tutto a fuoco dolce finché il composto non accenna il bollore.

Lasciare raffreddare del tutto e aggiungere l’alcool.

Si conserva in frigo a lungo.


 

 

 

 

liquore_cioc22

 

 

 

 

 

 

 

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: