Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘pancetta’

La festa del lavoro ci ha colti intenti nello studio di blog e libri dedicati alla magnificenza della cucina emiliana e così ispirati dal vortice di prelibatezze, ci siamo lanciati nella preparazione dell’ erbazzone,  piatto che ci è sembrato adattissimo all’ “ambient” del primo Maggio e, pur essendo la prima volta, ammettiamo, senza falsa modestia, di essere rimasti molto ma molto soddisfatti…

.

.

Per la pasta

400 gr di farina 00

140 gr di strutto

latte freddo q.b. a rendere l’impasto liscio

12 gr di sale

.

Per il ripieno

1 kg circa di verdurine miste (bieta, spinaci, radicchio, cicoria, rucola)

1 cipolla media

100 gr di pancetta affumicata a cubetti

150 gr di parmigiano

olio sale & pepe

.

.

Lavorare insieme la farina, lo strutto ed il sale. Aggiungere il latte necessario a rendere l’impasto liscio. Lavorare bene e far riposare  l’impasto in frigo per circa 30 minuti.  Nel frattempo sbollentare  le verdure.  In una padella fare imbiondire la cipolla tritata e la pancetta. Quando le verdure saranno cotte, scolarle, strizzarle bene e tritarle grossolanamente. Aggiungerle quindi al fondo di cipolla e pancetta e farle insaporire sul fuoco per qualche minuto.

.

Appena le verdure si saranno  raffreddate, aggiungere il parmigiano e mescolare bene. Tirare fuori l’impasto dal frigo e dividerlo, usandone un terzo per il coperchio e i restanti due terzi  per foderare una teglia del diametro di 30 cm. Farcire la forma, mettere il coperchio e sigillare bene i bordi. Spennellare con abbondante olio d’oliva e cuocere in forno per 25 minuti circa a 200°C.

Annunci

Read Full Post »

I week end autunnali, complici le belle giornate, cominciano ad animarsi di frequenti passeggiate fuori porta, per rinfrancare lo spirito e godere di quei colori caldi  che l’autunno generosamente ci regala .

Rapiti da queste bucoliche atmosfere lo spirito, l’abbiamo appagato e riempito delle  belle immagini e degli odori della campagna autunnale….ma…magari pensare un po’ anche al corpo? Quel  rumore in lontananza non è chissà quale strano animale…è lo stomaco che comincia a brontolare, capirete…dopo tutto quel camminare…avrà diritto di reclamare un minimo di attenzione o no?

E allora quale migliore occasione per potersi concedere le mitiche “cipollate”, alfa e omega di ogni “arrustuta” ( barbecue) che si rispetti. Si tratta di delicati involtini di sottilissime fette di pancetta con al centro un cuore tenero di cipollotto e primo sale.

Prepararli è semplicissimo :

cipollotti possibilmente sottili , altrimenti si possono dividere a metà

delle strisce di formaggio primo sale

delle fette di pancetta (due per ogni involtino)

Si tratta semplicemente di arrotolare in modo compatto le fette di pancetta attorno al cipollotto e al formaggio e di scottarli sulla brace 5 minuti per lato. Ovviamente danno soddisfazione anche cotti al forno.

Con queste cipollate partecipiamo alla raccolta di “Ricette facili” dal titolo “Ma che si fa con la pancetta!!


Read Full Post »

Qual è quella preparazione semplice e veloce che, complice l’estro gastronomico, ti risolve la serata? Secondo me una torta salata!!

E siccome a me le torte salate piacciono tanto e “du gust is megl che one”, ieri sera ne ho preparate due con due ripieni differenti.

immagine1

P.S.: La velocità e la semplicità sono legate al fatto che utilizzo delle basi già pronte (buuuuuuuu !!!!)…prima o poi però mi deciderò anch’io a fare la pasta sfoglia da me!


Torta salata con carciofi e pancetta

3 carciofi

1 scalogno

200 g di pancetta

Parmigiano grattuggiato

1 rotolo di pasta sfoglia

olio e.v.o.

sale&pepe

Mondare i carciofi: eliminare le foglie più esterne e dure; tagliare la parte inferiore con le spine; dividere a metà ciascun carciofo e rimuovere la barbetta interna; affettare gli ortaggi e metterli sino al momento dell’utilizzo in acqua acidulata con succo di limone.

In una padella far imbiondire con un po’ d’olio lo scalogno precedentemente affettato; scolare i carciofi dall’acqua acidulata e cuocerli appena in padella. Aggiungere infine la pancetta tagliata a listarelle e far saltare il tutto per un paio di minuti. Salare e pepare.

Foderare la teglia con la pasta sfoglia, adagiarvi carciofi&Co. e spolverare copiosamente con Parmigiano Reggiano grattugiato; rimboccare i bordi di pasta sfoglia che fuoriescono dalla teglia sul condimento e ungerli con un po’ d’olio.

Mettere in forno caldo (220° C) e cuocere per circa 20 minuti. Lasciar riposare la torta qualche minuto e servirla.


dscf00491

Torta salata con zucchine, pinoli e acciughe

3-4 piccole zucchine genovesi

1 scalogno

filetti d’acciuga

pinoli

caciocavallo stagionato

olio e.v.o.

sale&pepe

Pulire per bene le zucchine e tagliarle a rondelle sottili.

Affettare lo scalogno e soffriggerlo in padella con un abbondante filo d’olio; aggiungere poi le zucchine e saltarle in padella per qualche minuto. Salare appena e pepare.

Srotolare la pasta sfoglia sulla teglia; ricoprire con le zucchine; aggiungere i pinoli precedentemente tostati; spezzettare i filetti di acciughe e distribuirli sugli altri ingredienti; spolverare con tanto Caciocavallo grattugiato; rimboccare ed ungere con olio i bordi di pasta sfoglia sul ripieno .

Anche in questo caso cuocere in forno caldo per circa 20 minuti e servire la torta salata dopo averla fatta riposare per qualche minuto.


dscf00541

La torta salata con i carciofi partecipa alla raccolta di Lady Cocca “Fior di carciofo”

carciofi2

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: