Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘pesce azzurro’

Potremmo dire che tutto ciò è stato ispirato da uno stile di vita “cheap & chic”, tanto adatto ai nostri tempi…Che abbiamo voluto omaggiare i sapori e gli alimenti semplici di una volta…pesce azzurro, semola…bla bla bla….

Certo, potremmo. Ma la verità è che è un piatto gustoso e veloce che a casa faccio spessissimo, ma capirete che,  dovendo presentarlo nel blog, bisognava  dargli un minimo di tono…”azzizzarlo” per dirlo alla palermitana.

E allora vai di stampino e di alici imbizzarrite…et voilà! Sembra un piatto serio!!!! (…E lo è).

DSCN8504

ingredienti

500 gr di alici

300 gr di cous cous precotto

1 cipolla media

2/3 carote

1 spicchio d’aglio

3 pomodori

50gr di granella di mandorle tostate

scorza di 1 limone

1/2 bicchiere di vino bianco

olio sale & pepe

cous

Affettare carote e cipolla e trasferirle in un tegame. Ricopritele con un velo d’acqua e fatele cuocere a lungo schiacciandole di tanto in tanto con una forchetta finché non si riducono ad una crema. Fare asciugare l’acqua residua, ed aggiungere abbondante olio. Unire l’aglio e farlo imbiondire. A questo punto aggiungere il pomodoro a pezzetti e far cuocere per qualche minuto. Aggiungere ora le alici lavate e decapitate. Sfumare con il vino e coprire il tutto con l’acqua. Aggiustare di sale, chiudere col coperchio e far cuocere ancora per 5 minuti circa.

DSCN8508

Nel frattempo preparate il cous cous (precotto) secondo le istruzioni riportate sulla confezione sostituendo però ¼ dell’acqua necessaria con il brodo del pesce. Quando il cous cous sarà cotto, aggiungere il pepe, la granella di mandorle tostate e la scorza grattugiata di  un limone.Riempire gli stampini premendo per bene e sformare sul piatto. Aggiungere il brodo e le alici.

page1

Read Full Post »

Le sarde

Sardina pilchardus è un pesce molto diffuso nel Mediterraneo pescato soprattutto da marzo a settembre e noto per le sue caratteristiche nutrizionali in quanto ricco di omega 3.

A Palermo, come del resto in tutta la Sicilia, le sarde vengono impiegate in numerose ricette… dalla preparazione a beccafico, al connubio con il finocchietto selvatico o con i broccoli, oppure fritte  allinguate o semplicemente marinate con succo di limone… insomma  rappresentano uno degli ingredienti chiave della nostra cucina tradizionale.

Qui ve le proponiamo col sugo sotto forma di polpette.

Polpette_sarde1

Polpette di sarde al sugo

1,5 kg di sarde fresche

3 uova

200 g di parmigiano grattugiato

foglie di menta

pinoli e uva passa

700 g di salsa di pomodoro fatta in casa

1 cipolla

Squamare ed eviscerare le sarde; eliminare la testa, la lisca e, per quanto possibile, le spine.

Tritare grossolanamente i filetti così ottenuti ed unirli in una terrina al parmigiano, alle uova, ai pinoli, all’uvetta e alle foglie di menta precedentemente lavate e tritate. Con il composto ottenuto formare delle polpette (la mie sono un po’ cicciottelle…).

In un tegame far soffriggere la cipolla finemente affettata e quando è dorata aggiungere le polpette e soffriggerle in modo da formare una leggera crosticina scura.  Dopo di ciò unirle al sugo di pomodoro preparato in precedenza e far cuocere per circa 20 minuti. Servire tiepide.

Secondo me sono fa-vo-lo-se mangiate il giorno dopo la preparazione…anche fredde!!

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: