Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘pomodoro’

Zucchine centenarie

Il suo nome scientifico è Sechium edule, ma in tutta onestà, sa di medicinale e a sentire il nome di commestibile ha ben poco. La forma certamente non l’aiuta, ma si sa, non bisogna fidarsi delle apparenze… Sotto quella scorza, infatti, si nasconde una polpa tenerissima e con un sapore che sta fra zucchina e melanzana e non è figlia di chissà quale strano incrocio.

_

_

Ingredienti:

4 zucchine centenarie

2 grossi pomodori da insalata

150 g di pangrattato

350 g di pasta

1 spicchio d’aglio

200 g di ricotta salata o pecorino

1 mazzetto di basilico

olio sale pepe

Sbucciare le zucchine e tagliarle a fette di  circa mezzo centimetro in senso longitudinale, asciugarle con un panno e friggerle in padella con abbonante olio. Una volta dorate farle scolare su carta assorbente.

_

Nel frattempo in una padella antiaderente mettere 150 g di pangrattato non troppo sottile e portare la padella sul fuoco mescolando di continuo con una spatola di legno. Quando il pangrattato comincia ad abbrustolirsi aggingere due cucchiai d’olio d’oliva e continuare a mescolare a fuoco spento.

_

Pulire due grossi pomodori da insalata e tagliarli a cubetti. Fare lo stesso con le fette di zucchine fritte e mettere il tutto in una ciotola assieme ad uno spicchio d’aglio schiacciato e qualche foglia di basilico. Salare e pepare e far riposare per almeno un ora.

_

Scegliete la pasta del formato che più vi aggrada ed una volta cotta, mescolatela assieme al condimento. Prima di servirla spolverare con una generosa manciata di scaglie di ricotta salata o di pecorino ed il pangrattato abbrustolito.

_

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Read Full Post »

… ossia un concentrato di sicilianità!!!

_

_

Sia chiaro a tutti che sulla “Norma” originale non si discute e non si deve discutere!

Quello che proponiamo oggi è semplicemente un modo diverso per avere gli stessi sapori ma con consistenze diverse.

_

Gli ingredienti sono stra noti a tutti, ma ripetiamo quello che abbiamo utilizzato per preparare questo pesto per 4 persone:

3 fette di melanzana fritta

6 bei cucchiai di salsa di pomodoro

30 gr circa di ricotta salata

qualche foglia di basilico

_

Per prepararlo?….Tutto insieme appassionatamente nel cutter e via una energica girata finché non si amalgamano tutti gli ingredienti fino a formare una bella crema densa! Una volta cotta la pasta,scolarla e  tenere da parte qualche cucchiaio di acqua di cottura.

Condire la pasta con il pesto aggiungendo, se lo riterrete necessario, l’acqua tenuta da parte.

_

Read Full Post »

Davvero poche parole per presentare un cibo che, a mio parere, è in assoluto il più buono del mondo…
Mia grande passione sin da quando ero bambina, sarei capace di mangiarne in quantità esagerate senza mai esserne stanca!

_

Le fette di pane e pomodoro generosamente irrorate di olio buono per anni sono state le protagoniste indiscusse delle mie merende estive; oggi continuano ad essere pietanza prediletta, cibo coccola che preparo  per me sola.

Spesso, soprattutto nelle giornate calde quando non mi avvicinerei ai fornelli neanche pagata,  il pane e pomodoro costituisce il mio pranzo però, onde evitare sbrodolature e rivoli d’olio giù sino al collo,  taglio grossolanamente le fette di pane a pezzetti e prepaparo una sorta di

_

Pappa al pomodoro

(dosi a sentimento)

_

Fette di pane casereccio

Pomodorini datterini maturi

Origano

Pepe

Peperoncino

Sale

Olio

_

Lavare i pomodori e tagliarli a pezzetti, traferirli in una ciotola e condirli con sale, pepe, peperoncino, tanto origano e copioso olio evo; mescolare per bene e lasciare da parte.

Tagliare grossolanamente le fette di pane casereccio ed adaggiare i pezzetti in un piatto; distribuire il condimento di pomodoro sul pane e lasciar riposare qualche minuto in modo tale che il pane possa assorbire il sughetto del condimento.

A questo punto io mi sistemo sul divano, o meglio sul dondolo in giardino se sono in campagna, e mi godo il piatto più buono del mondo.

_

Con questo post partecipiamo al contest di Diario della mia cucina dal titolo Cuor di pomodoro


e siccome questo piatto può essere preparato anche con il pane raffermo (basta aggiungere qualche cucchiaiata d’acqua al condimento di pomodoro ) lo proponiamo anche per la raccolta antispreco “Il pane secco non si butta” di Mangia e bevi

Read Full Post »

E finalmente ieri ho mangiato il primo tonno della stagione al quale ho riservato un trattamento particolare. Recuperando gli utilissimi spunti, sottratti ai debordanti tapas bar durante l’ultima scorribanda a Barcellona, sono riuscito a dare queste insolite vesti al mio tonno.

boqueria

Ingredienti

Tonno fresco

1-2 pomodori sodi

1 avocado

una manciata di anacardi

1 mazzetto di menta

olio, sale & pepe

tonno

Mettere a scaldare una padella antiaderente appena unta d’olio. Scottare il trancio di tonno da entrambi i lati e farlo cuocere  in modo da conservarlo rosato al suo interno. Tolto dal fuoco avvolgere il trancio con della carta d’alluminio fino a farlo intiepidire. Nel frattempo, in un mixer frullare la menta con l’olio un po’ di sale e pepe. Tagliare a cubetti i pomodori e l’avocado  e spezzettare grossolanamente gli anacardi.Liberare il trancio di tonno dall’alluminio ed adagiarlo sul piatto. Unire i cubetti di pomodoro e di avocado e i pezzi di anacardi. Aggiustare di sale e pepe ed infine irrorare il tutto con il sughino rimasto nell’involucro di alluminio e con l’olio alla menta.

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: