Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘pesto di rucola’

.

Per anni ho fatto parte di quella maggioranza di donne che di calcio non solo non ne capisce niente ma neanche gliene frega… Finchè non mi sono imbattuta in lui, L’Assaggiatore Ufficiale, che non solo di calcio ne capisce ma gli piace pure parecchio!

Ed eccomi dunque allo stadio, in Curva Nord, a tifare Palermo (e quale altra squadra altrimenti?); a scommettere sulla vincitrice del mondiale; ad ammirare il goal fra i pali su punizione del Signor Del Piero; ad attendere le ultime esternazioni di The Special One (chi? José Mário dos Santos Félix Mourinho, naturalmente); ad indignarmi perchè Lippi non porterà Miccoli in SudAfrica e a stupirmi per le azioni di Loria, difensore con il vizio del goal, che (anni fa) ci ha fatto fare un sacco di punti al Fantacalcio…

La cosa buffa è che in questo vortice pericoloso non sono caduta solo io ma, in modo più marginale e moderato, anche i miei amici di sempre: Il Cuoco e L’Assaggiatrice Ufficiale!

Sicché il 14 sera Il Cuoco ospiterà a casa sua la visione della partita dell’Italia (that’s amicizia!) e fra i vari finger food da mettere in tavola per la combriccola riunita davanti alla tv a tifare azzurri ci saranno anche dei collaudatissimi Panini all’olio con pesto di rucola e lombata.

_

_

Per i panini

250 g farina oo

250 g farina manitoba

250 g di latte

90 g di olio

40 g di zucchero

12 g di sale

1 cubetto di lievito di birra

Per il pesto

100 g di rucola

2 cucchiai di Parmigiano Reggiano

una manciata di mandorle

il succo di mezzo limone

un pizzico di sale

una manciata di pepe bianco

olio evo (un “filo” abbondante e generoso)

_

Miscelare le farine e lo zucchero in una ciotola capiente; sciogliere il lievito nel latte tiepido e aggiungerlo gradualmente alla miscela di polveri. Impastare energicamente, aggiungere il sale e, quando il composto comincia ad incordare,  l’olio. Continuare ad impastare sino a completo assorbimento.

Lasciar lievitare, ben coperto,  il composto così ottenuto per circa due ore quindi sgonfiare la pasta su una spianatoia leggermente infarinata.

Comporre tante palline da circa 30 g ciascuna, disporle sulla teglia precedentemente oleata e lasciar lievitare sino al raddoppio del volume. Spennellare i panini crudi con olio d’oliva ed infornare a 200° per 15 minuti circa._

Preparare il pesto di rucola frullando  a crudo tutti gli ingredienti; assaggiare e aggiustare di sale e pepe.

A questo punto farcire i panini con con il pesto ed una fetta di lombata.

_

_

In extremis, con questo post, partecipiamo al contest de La cucina di qb dal titolo “Il panino con la coppa“.




Read Full Post »

.

Oberati di lavoro? Sempre di corsa? Poco tempo a pranzo per cucinare?

Invece di ripiegare su sughi pronti e/o pasta in busta surgelata…leggete questo post e provate questa ricettuzza veloce…

.

Pesto di rucola

100 g di rucola

2 cucchiai di Parmigiano Reggiano

una manciata di mandorle

il succo di mezzo limone

un pizzico di sale

una manciata di pepe bianco

olio evo (un “filo” abbondante e generoso)

.


Dopo aver lanciato la borsa da lavoro in un angolo dell’ingresso di casa, mettete sul fuoco l’acqua per la pasta e tirate fuori il vostro frullatore ad immersione/mixer/tritatutto/robot da cucina…

Frullare a crudo tutti gli ingredienti, assaggiare e aggiustare di sale&pepe secondo i vostri gusti…potreste aggiungere anche uno spicchio d’aglio…noi, però, ne abbiamo fatto a meno!

Intanto la pasta sarà cotta a puntino, non resta che condirla con il pesto appena fatto…Et voilà, un primo gustoso di tutto rispetto realizzato in pochi minuti!!

Come quest’altro pesto, quello di rucola è parecchio versatile…si può usare per accompagnare una tagliata di carne, dei filetti di pesce, può essere aggiunto ad un’insalata di patate lesse oppure può essere impiegato per condire dei paninetti gustosi come abbiamo fatto noi…ma questa è un’altra storia a cui dedicheremo un altro post.

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: